Non c’è niente di più morto di questa ora
morta, che nessun inferno ha inghiottita.

 

E’ così sottile questo meccanismo malato,
sembra  puro come una vela bianca di vento

 

Non c’e dubbio né silenzio
in queste stanze  senza segni, senza graffi
,

 

dove il nulla sopravvive, le parole sono il filo
e la trama dell’addio.

 

Con una mano sulla mano, ammutolisco.