Eccomi qui…si, qui col mio essere solitario spalmato
sulla schiena come un residuo tossico.

So cosa dovrei fare, prenderlo per la gola – dovrei.
Sbatterlo contro il muro – dovrei.
Sbucciarlo via con uno schiocco, eliminarlo insomma

……caricare la lavastoviglie, pulire per terra,
     buttare la spazzatura…-
dovrei…

Dio, qualche cosa dovrei pur farla no?, prima,
prima che quel pazzo mi faccia andare a male.
Ma con me non vuole parlare.
Non vuole discutere.
Mi odia! Solo pensa

e lo sento pensare… – io
e mi fa la morale…- lui
e mi fa un favore… – dice

…non fare questo, né quello, né quell’altro… 
 
Bene, lo ammetto, ok, forse lo amo…magari solo un po’,
e per necessità, o forse è per legittima difesa?