-Si è logorata la voce   Quanto tempo sarà passato,
da quando più non mi comandi.   qualche mese… un anno?

L’ho inseguita     -Lo giuro
l’ho rincorsa dentro un ricamo di rovi…    nelle nostre noie durature

e poi là nel bosco, tra i cuori legnosi,       nei momenti di  disattenzione     
il giorno e la notte    …così facile

Il soffio mi rende incerta,     La sfera vetrosa galleggia

una chiocciola ci cammina sulle spalle 

ha un’ anima molle ,   senza  voce e  senza parola
sbava nel bistro siderale