Quando arrivai là, mi baciò subito
e quando il sole calò
volle andassi con lui perché
– disse                       
avrei riposato su un letto come si  deve.
 
Lo strinsi a me tutta una notte e un’altra  ancora
                     …fu sempre cosi’ tenero e docile

Non feci nulla di cui pentirmi  – lo giuro
                                … e proprio nulla per tenerlo con   me.

mi  lasciò andare permettendo m’innamorassi di lui,

fu inevitabile     – credo  e poi

poi, quel che fece con me lo fece con qualcun’altra, e con un’altra ancora.
                                   … per  moltissime altre volte

Adesso non so più cos’è mio e cosa no.
Adesso non so più niente!, tranne che sto pensando
alle sue gambe legnose tra le mie
e a quella sua mano esperta sulla pelle…

 ma lui non sa cos’è l’amore e non mi ascolta,
non ricorda neppure il mio nome.