Vorrei conoscere
in quale obitorio conservi l’anima

Nelle notti piegate

quando le mie piaghe transitano
dalla finestra alla luna

dal tuo ricordo sbiadito
come macchia d’inchiostro
ancora esce

un mare di stelle