Mentre con la testa cercavo spiagge ben deserte
era gia’ tardi
tu spartivi vendette con noioso rigore
tra i miei microorganismi infelici
Se ti dicessi che non mi appartiene
il giudicarti
giudicheresti malamente questi candidi ardori?
Prima eri un re, un bianchissimo sole
tra verdi ombre
ora sei un vano vuoto di cui mi tocca fare a meno